social network usa

Stati Uniti, per un visto temporaneo si forniranno anche i dati “social”

C’è un’importante novità per coloro che viaggiano alla volta degli Stati Uniti: è infatti già attivo un nuovo campo da compilare all’interno del Visa Waiver Program, il processo di “registrazione” a cui si devono sottoporre tutti gli stranieri che entrano nel suolo americano per un periodo non superiore ai 90 giorni. Si dovranno infatti dichiarare anche i propri account sui social network. E’ importante sottolineare che per il momento la fornitura di queste informazione è opzionale, ma resta la portata di una svolta digitale che prepara il campo a più operazioni di questo genere in futuro.

La novità, in effetti, può essere considerata più “culturale” che pratica: oltre al carattere “discrezionale”, resta difficile immaginare potenziali malintenzionati dichiarare le proprie identità social se queste sono utilizzati per fini terroristici. Ma nell’ottica di una schedatura digitale futura a larga scale è da ritenersi un passo importantissimo.