Mitsubishi conferma di aver truccato i test sui consumi

I dati sulla pressione degli pneumatici sono stati falsificati da parte dei dipendenti per migliorare i tassi dei consumi, ha detto la società. Quasi 470.000 veicoli Mitsubishi, realizzati per Nissan, sono interessati e il problema è stato scoperto dopo che Nissan ha trovato delle incongruenze.

L’annuncio ha causato un ribasso delle azioni Mitsubishi per oltre il 15% a Tokyo. I dirigenti di impresa, tra cui il presidente di Tetsuro Aikawa, si sono inchinati profondamente all’inizio di una conferenza stampa Mercoledì pomeriggio a Tokyo. “L’illecito è stato intenzionale. E’ evidente che la falsificazione è stata fatta per rendere il chilometraggio migliore. Ma il motivo per cui si sarebbe ricorsi alla frode non è ancora chiaro”, ha detto. Anche se non era a conoscenza delle irregolarità, il sig. Aikawa ha detto: “Mi sento responsabile”.

I test imprecisi hanno coinvolto 157.000 delle proprie vetture e 468.000 veicoli prodotti per Nissan. I modelli interessati sono le Mitsubishi ek Wagon e eK spazio, oltre alle Nissan Dayz e Dayz Roox, tutte “mini-car” con motori a benzina 660cc e popolari in Giappone, ma con scarsa diffusione all’esterno.