facebook

Facebook, ecco la prima notizia segnalata come “fake”

E’ una notizia su Donald Trump, pubblicata su “theseattletribune.com”, la prima bollata da Facebook come “fake news”. La svolta annunciata da Mark Zuckerberg circa 3 mesi fa comincia quindi a produrre risultati concreti, anche se i margini di miglioramento per questo servizio restano enormi.

La notizia “bufala” parlava di una clamorosa falla di sicurezza sullo smartphone del Presidente degli USA che avrebbe favorito diverse fughe di notizie sul suo conto. Presto si è scoperto che le fonti citate dall’autore (che non aveva né una biografia né uno storico di articoli scritti) semplicemente non esistono e che il “The Seattle Tribune” in realtà non è una testata giornalistica ma solo un sito satirico. Ci sono voluti cinque giorni per inserire il bollino rosso con la dicitura “contestata da…”, e nel frattempo la notizia è diventata virale e ha ricevuto tantissimi click: è questo il principale problema del sistema anti-bufale ideato da Facebook.